diSinistra

Componenti di una non meglio identificata associazione di sinistra
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 L'economia... di Sinistra

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sabb1o
Uno di noi
Uno di noi
avatar

Maschile Numero di messaggi : 138
Età : 28
Località : Ruoti - Potenza
Data d'iscrizione : 30.09.08

MessaggioTitolo: L'economia... di Sinistra   Ven Ott 17, 2008 12:10 am

L’Associazione “Di Sinistra” ritiene che le numerose crisi economiche, che dal 1929 in poi hanno danneggiato i mercati di tutto il mondo, siano la perfetta testimonianza di quanto questo sistema neoliberista non possa più essere considerato infallibile, ma al contrario fortemente dannoso per la popolazione globale in caso di recessione. Siamo fortemente contrari a questa politica di economia pseudo-globale , in quanto soltanto i grandi paesi riescono a comprare e a vendere su scala mondiale, mentre esistono ancora piccoli paesi che non riescono a decollare a causa di un monopolio troppo accentrato in alcuni territori dell’America, dell’Europa e dell’Asia. Boicottiamo ogni azienda multinazionale che non rispetta i diritti dei cittadini dei paesi in cui è ospitata, che sfrutta minorenni e che sceglie i paesi più poveri per produrre i propri prodotti soltanto per risparmiare sulla manodopera. Boicottiamo ogni azienda multinazionale che attraverso cartelli e holding cerca di impadronirsi dei mercati delle piccole aziende, inglobandole nel proprio circuito. Così facendo diminuiscono la competitività e la concorrenza, e aumentano i prezzi. Chiediamo la cancellazione del debito dei paesi poveri nei confronti di quelli più ricchi, e non tolleriamo che si continui a sostenere economicamente i paesi meno sviluppati, perché questi aiuti esterni non permettono libere iniziative interne e ostacolano i piccoli imprenditori locali. Siamo a favore di una globalizzazione economica che sia veramente mondiale, in cui il divario tra i grandi e i piccoli paesi produttori e consumatori sia sempre minore, e in cui nessuna multinazionale tenga in scacco la nazione che la ospita, i suoi consumatori e le piccole aziende concorrenziali. Siamo contro l’attuale politica economica delle banche che a causa del signoraggio non fanno che incrementare il debito pubblico di ogni stato, il quale è costretto ad aumentare le tasse. Riteniamo che ci sia bisogno di una nuova politica economica che garantisca i piccoli e i grandi risparmiatori in caso di fallimento dei propri istituti di credito. Riteniamo giusto che lo stato debba tutelare i risparmiatori, ma non riteniamo opportuno che lo stato debba intervenire per risanare i conti di chi ha sbagliato a investire, recando danni all’economia nazionale o mondiale. Chiediamo l’abolizione del signoraggio, o quanto meno un ridimensionamento dei tassi di interesse sulla produzione e l’acquisto di banconote.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.noidisinistra.altervista.org
 
L'economia... di Sinistra
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Cosa significa davvero essere di destra o di sinistra?
» Ateismo e politica.
» Ditemi che posso sperare!
» Beta positive, ma mille paure (soprattutto di geu x dolore ovaia sx)
» dolore ovaia destra

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
diSinistra :: diSinistra - Le nostre discussioni :: Economia-
Andare verso: