diSinistra

Componenti di una non meglio identificata associazione di sinistra
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Dialogo tra un socialista e un fascista (parte 1)...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sabb1o
Uno di noi
Uno di noi
avatar

Maschile Numero di messaggi : 138
Età : 28
Località : Ruoti - Potenza
Data d'iscrizione : 30.09.08

MessaggioTitolo: Dialogo tra un socialista e un fascista (parte 1)...   Lun Dic 22, 2008 11:06 pm

Voglio innanzitutto premettere che la battute che seguiranno sono frutto di un dialogo pacifico tra un socialista e un fascista, avvenuto sulle pagine di facebook. Chiunque voglia contribuire al dialogo IN MANIERA PACIFICA e senza ipocrisie può senz'altro proporre le proprie domande e/o risposte.
SOCIALISTA: Ciao Andrea, mi piacerebbe chiederti che cosa intendi tu per fascismo, e in che cosa l'Italia odierna debba assomigliare a quella merdaglia che è stata dal '22 al '43, ovvero una nazione:
-senza democrazia;
-senza libertà personale, politica o religiosa;
-senza la possibilità di contraddire qualcuno, prima che ti appendano a un palo della luce e ti facciano bere olio di ricino;
-in cui anche la cultura e la libertà intellettuale veniva repressa in nome di un'ideologia (Croce e D'Annunzio ne sono testimoni);
-che per rompere il sostentamento tedesco sul carbone ha intrapreso una guerra al loro fianco, riuscendo a fare tanti buchi nell'acqua prima di sprofondarci a testa in giù;
-che era talmente arretrata militarmente da combattere ancora con i residui del '15-'18;

Ti chiedo questo non per rinfacciarti il passato che inneggi (a sputtanarvi ci ha già pensato la storia), ma per avere realmente una tua/vostra opinione a proposito.

P.S. mi sono dimenticato delle leggi raziali.... ah scusate, quella non era neanche un' idea vostra....

FASCISTA: scusa, ma ti risponderò più esaurientemente, quando avrò tempo Smile per ora ti lascio con la canzone dei Dodicesima Disposizione Transitoria sul tema, sperando tu sia effettivamente interessato a un civile confronto, e non a una sterile polemica.

Il mio Fascismo non è quello borghese
non è ordine e pulizia
il mio Fascismo non è l'Imperialismo
in Libia, in Etiopia e in Albania
il mio Fascismo non è il treno in orario
certo che è meglio se arriva puntuale
ma, lo sai, ci vuole ben altro,
per costruire un vero ideale

Il mio Fascismo è quello del '19
che poi ritorna nel '43
con la Repubblica Sociale
contro gli inglesi e contro il re
contro i russi e gli americani
per un'Europa senza padroni
per un'Europa realmente libera
per un'Europa delle nazioni

Il mio Fascismo è di chi vuol lottare
contro i potenti e gli sfruttatori
e contro i soliti benpensanti
che stanno sempre coi vincitori
Il mio Fascismo è di chi vuol lottare
per un futuro di libertà
contro la noia del nostro tempo
per una nuova società

Il mio Fascismo non è certo quello
di chi voleva un golpe militare
nè quello degli accordi sottobanco
per aiutare chi vuol governare
il mio Fascismo non è certo quello
della stazione di Bologna
che poi la bomba chissà chi l'ha messa
non certo chi oggi paga con la gogna

il mio Fascismo è quello di pochi giovani
che hanno lottato contro il mondo intero
che sono morti ad Acca Larentia
e che hanno amato un vessillo nero
con in mezzo una croce bianca
ma una croce particolare
che mi basta vederla sul muro
per cominciare subito a sognare
a sognare di un campo Hobbit
con un concerto della Compagnia
o di una strana manifestazione
di chi cercava la Terza Via.

Il mio Fascismo è di chi vuol lottare
contro i potenti e gli sfruttatori
e contro i soliti benpensanti
che stanno sempre coi vincitori.
Il mio Fascismo è di chi vuol lottare
per un futuro di libertà
contro la noia del nostro tempo
per una nuova società.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.noidisinistra.altervista.org
odioilfascio
Ogni tanto si fa vedere
Ogni tanto si fa vedere
avatar

Numero di messaggi : 37
Data d'iscrizione : 07.10.08

MessaggioTitolo: coglione   Mar Dic 23, 2008 1:16 pm

che coglioncello che è...la strage di Bologna pagata con la gogna?!ma foss la maronna,il tuo Fascismo è l'esempio di ciò che diceva "il Socialista" siete inutili...fascista a testa in giù
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Dialogo tra un socialista e un fascista (parte 1)...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» ....lista per Icsi, a Dicembre si parte!
» Prosperini, il fascista inquinatore
» Dialogo tra un'atea e un prete
» Dialogo con un'amica ... pensieri e parole...
» Te lo do io il dialogo!!!...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
diSinistra :: diSinistra - Le nostre discussioni :: Politica nazionale-
Andare verso: